Fassone: “Derby non decisivo per il Milan e Montella”

Vincenzo Montella Marco Fassone
Vincenzo Montella e Marco Fassone (©Getty Images)

NEWS MILANMarco Fassone al termine dell’Assemblea della Lega Calcio Serie A a Milano si è concesso ai microfoni dei giornalisti per parlare del momento della squadra rossonera.

Queste le parole catturate dai microfoni di Sky Sport: “Mi aspetto un bel derby, perché Milan e Inter hanno voglia di tornare protagoniste. Il derby è la partita che forse sublima questo spirito della città. Sarà un derby tra due squadre che stanno crescendo, chi più velocemente e chi meno. Lo vivo con lo stesso entusiasmo con cui ho vissuto tutte le partite importanti della mia carriera. Cuore, sentimenti, passione, lavoro e testa sono tutti per il Milan, con tutto rispetto e affetto per le altre società con cui ho lavorato. Comunque lo vivo con intensità, sperando che il Milan torni a correre”.

Fassone continua a parlare del derby Inter-Milan negando che si tratti di un match decisivo: “E’ un derby che ricopre un significato speciale, che viene subito dopo due sconfitte in campionato. Dire decisiva è esagerato in questo momento, perché siamo solo all’ottava giornata e ce ne sono altre trenta. Sapevamo che sarebbe stato più faticoso all’inizio che nel prosieguo della stagione”.

L’amministratore delegato del Milan smentisce anche che Vincenzo Montella possa rischiare la sua panchina in caso di sconfitta nel derby: “Ribadisco stima e fiducia. Abbiamo fatto un progetto con lui, non di sette-otto giornate ma di lungo periodo. Lo abbiamo consapevolmente confermato. Siamo coscienti che serva un po’ di tempo – speriamo non tantissimo – per produrre un gioco buono, perché i giocatori si trovino insieme e per costruire un bel futuro”.

Fassone non si aspetta la crescita di un calciatore solo, vuole  progressi da parte tutti i giocatori come singoli che come collettivo: “Mi aspetto che cresca tutta la squadra, non un giocatore solo. Il gruppo è forte e fatto di giocatori di grande qualità che hanno bisogno di giocare bene e in alcune partite abbiamo già visto idee di gioco e buon calcio. Ci aspettiamo che si cresca tutti assieme”.

 

Redazione MilanLive.it