La Nazionale italiana (©getty images)

L’obiettivo minimo è stato raggiunto: la Nazionale italiana è ai playoff tra le migliori seconde della zona UEFA per giocarsi l’accesso alla fase finale del Mondiale di Russia 2018.

Ieri sono arrivati i ‘penultimi’ verdetti della fase di qualificazione, con Francia e Portogallo che hanno staccato il pass per il Mondiale come prime in classifica, mentre altre nazionali si sono dovute accontentare del secondo posto e dunque della fase di spareggio come ultima possibilità di qualificarsi. Martedì 17 ottobre a Zurigo saranno intanto sorteggiati gli accoppiamenti delle quattro sfide tra Nazionali europee per i restanti 4 posti disponibili verso il Mondiale russo.

L’Italia ha la fortuna di partecipare agli spareggi come testa di serie e nelle gare che si disputeranno a novembre prossimo potrà incontrare una di queste quattro sfidanti: la Svezia, orfana di Ibrahimovic, ma considerata dal ranking la più insidiosa tra le possibili avversarie. L’Irlanda, che ha di recente battuto negli Europei 2016 la squadra azzurra. La Grecia, in cui militano molti calciatori del nostro campionato (Manolas, Torosidis, l’ex milanista Papastathopoulos). Infine l’Irlanda del Nord, la meno quotata ma in grado di eliminare il Galles giocando con generosità ed organizzazione.

Evitate invece, per questioni sempre di ranking Uefa, nazionali ben più insidiose come Svizzera, Danimarca e Croazia, ovvero le altre tre migliori seconde che passeranno sempre dai playoff per sperare di volare a Mosca per il sorteggio della fase finale a gironi.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it