Borini: “Siamo il Milan, non invidiamo l’Inter. Nuovo ruolo? Mi piace”

Fabio Borini
Fabio Borini (©Getty Images)

NEWS MILANFabio Borini è in ballottaggio con Ignazio Abate per un posto da titolare nel derby nel ruolo di esterno destro di centrocampo. In questa posizione l’ex di Roma e Liverpool ha stupito nelle recenti apparizioni.

A proposito del ruolo, queste sono state le parole del numero 11 del Milan ai microfoni di Premium Sport: “Mi trovo bene in quella posizione. Ho fatto due partite e i risultati sono stati buoni a livello di prestazione individuale. Forse ai giovani di oggi non piace arretrare e sacrificarsi per la squadra, ma è una questione di generazione e disponibilità. A me è sempre capitato e lo accetto volentieri”.

Borini è disposto a mettere in campo tutto il proprio spirito di sacrificio per la maglia e non lo nasconde. Più di qualcuno è rimasto scettico dopo il suo acquisto, però il giocatore vuole dimostrare di meritare fiducia: “In campo do tutto se non di più di quello che ho, è la mia arma migliore. So di non avere il talento innato come altri giocatori, però so che devo lavorare più degli altri ed esco dal campo contento di aver fatto il massimo per la squadra e di aver giocato con il cuore” .

L’Inter è sicuramente favorita in vista del derby, ma in casa Milan c’è voglia di riscatto dopo le recenti sconfitte e dunque di ritrovare i 3 punti. Borini non lo nasconde: “L’Inter è un po’ favorita, questo dice la classifica, ma le stracittadine sono gare a parte e può cambiare tutto. Se invidio la loro concretezza? No, noi siamo il Milan e sappiamo quello che possiamo e vogliamo fare anche se vincere le partite 1-0 come è successo a loro è importante perché oltre ai punti aumenta la fiducia”.

Infine all’ex Sunderland viene domandato se firmerebbe per un quinto posto in classifica e la vittoria dell’Europa League. Questa la risposta: “Non saprei, certamente è una coppa in più e garantisce l’accesso in Champions League, forse sì…“.