André Silva Patrick Cutrone
André Silva e Patrick Cutrone (©Getty Images)

MILAN NEWS – Tra le poche cose da salvare nel derby perso domenica scorsa c’è il ritorno al gol di Bonaventura, l’ottima prova di Borini sulla fascia destra e il tandem d’attacco scelto da mister Vincenzo Montella nel secondo tempo.

Il duo André SilvaPatrick Cutrone ha fatto rialzare la testa al Milan contro i rivali dell’Inter, nonostante abbia sbilanciato non poco l’impostazione tattica dei rossoneri. I due baby bomber si iniziano a conoscere, si trovano e si dividono le responsabilità offensive. Il portoghese si muove più tra le linee, facendo valere la qualità tecnica superiore. Il centravanti classe ’98 invece preferisce navigare intorno all’area avversaria per colpire da bomber puro.

Come scrive la Gazzetta dello Sport anche giovedì contro l’AEK Atene in Europa League dovrebbero essere confermati Silva e Cutrone in attacco; sarà un Milan a trazione anteriore che somiglierà molto a quello visto nel tortuoso 3-2 contro il Rijeka di qualche settimana fa. In quell’occasione i due giovani attaccanti andarono bene, con un gol a testa e un discreto feeling dimostrato in campo. Senza Nikola Kalinic, al massimo destinato alla panchina, Montella spera nella verve dei suoi giovanssimi attaccanti che assieme possono contare almeno 11 reti stagionali.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it