Marcello Nicchi
Marcello Nicchi (©Getty Images)

MILAN NEWS – Odi et amo. Il VAR è ormai protagonista indiscusso della nostra Serie A: c’è chi lo ama e chi lo odia, a seconda degli episodi. Ieri ha penalizzato il Milan. Perché proprio tramite l’utilizzo del mezzo tecnologico è arrivata l’espulsione di Leonardo Bonucci per la gomitata su Aleandro Rosi.

Nell’intervista post-partita è arrivato lo sfogo di Vincenzo Montella. Che non era troppo convinto della bontà della decisione dell’arbitro di buttare fuori il capitano rossonero. La risposta è arrivata direttamente da Marcello Nicchi, presidente dell’AIA. Il quale, a Radio Anch’io lo Sport, ha spiegato: “Anche lui si deve adeguare a questa nuova forma di calcio. La carriera non se la gioca solo lui ma tutti, giocatori, arbitri. Quando le cose non vanno affiora un po’ di nervosismo, di tristezza, ma Montella sa perfettamente come ci si deve contenere. Se la sua squadra girasse al 100% come auspica non sarebbe qui a commentare l’episodio, è un momento difficile e gli auguro di risolverlo velocemente“.

In queste prime nove giornate di campionato si è spesso messo in discussione il VAR e si è parlato poco di calcio. Nicchi è stufo di queste polemiche: “Il mio auspicio è che a breve, quando avremo finito di dare tutte le spiegazioni dal punto di vista del protocollo, non parleremo più di Var. C’è una regola e chi non la conosce se la studia, indietro non si torna. Spero che a breve non si parli più di Var ma di calcio“.

 

Redazione MilanLive.it