Franck Kessié
Franck Kessié (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILANFranck Kessié sembrava destinato alla Roma, che da tempo aveva un accordo con l’Atalanta, ma alla fine è stato il club rossonero a spuntarla nella scorsa estate.

Un’operazione in prestito oneroso con obbligo di riscatto tra due anni per un totale di circa 28 milioni di euro investiti dal Milan sul centrocampista classe 1996. Soldi ben spesi? Solo il tempo lo dirà. Il giovane ivoriano aveva cominciato alla grande, salvo poi incappare in un periodo negativo e solo ultimamente ha dato segnali di ripresa. Vedremo, anche se comunque c’è fiducia su questo ragazzo.

Calciomercato Milan, anche il Napoli voleva Kessié

Kessié era stato nel mirino di Milan, Roma e Chelsea soprattutto. Ma pare che anche il Napoli abbia pensato all’ex gioiello dell’Atalanta. A rivelarlo è George Atangana, agente del giocatore, ai microfoni di Radio Crc: “Su di lui c’era pure il Napoli, ma non solo. Abbiamo valutato tutti i progetti analizzando ogni aspetto, poi abbiamo scelto quello del Milan che pensavamo fosse il migliore dato che stava iniziando un nuovo ciclo. Il Milan lo aveva seguito nel corso della stagione, è stato corretto e più deciso di tutti. Ha accontentato le nostre richieste”.

Il procuratore di Kessié rivela l’interesse del Napoli per il suo assistito, spiegando le ragioni per le quali il club rossonero ha poi avuto la meglio. Certamente far parte di un progetto ambizioso che stava per partire da zero ha invogliato giocatore e agente, considerando pure la buona offerta economica sul piatto. Per l’ivoriano si prospettava la possibilità concreta di essere titolare nella squadra di Vincenzo Montella, mentre altrove forse avrebbe dovuto lottare maggiormente per la maglia.

E sabato al San Paolo si giocherà proprio Napoli-Milan, un big match molto importante per entrambe le squadre. Quella rossonera dovrà confermare i progressi visti col Sassuolo e puntare a vincere il primo scontro con una grande, dato che finora sono stati tutti persi. Servirà una grande prestazione di Kessié e compagni.

 

Redazione MilanLive.it