Lu Bo Haxia Capital Yonghong Li
Lu Bo di Haxia Capital e Yonghong Li (©Getty Images)

NEWS MILAN – La situazione economico-finanziaria del club rossonero è sempre un argomento attuale che fa quotidianamente discutere, soprattutto in questi giorni nei quali si parla intensamente del rifinanziamento del debito con Elliott Management Corporation.

Il Milan ha firmato un accordo con la società londinese BGB Weston, incaricata come advisor di trovare entro otto settimane un soggetto che subentri al fondo americano concedendo più tempo per restituire i soldi (attuale scadenza ottobre 2018) e a tassi di interessi più favorevoli. E’ emerso il nome di un altro fondo americano, ovvero Highbridge Capital Corporation, che sarebbe interessato a questa operazione di rifinanziamento.

News Milan, Luca Pagni sul futuro finanziario rossonero

Luca Pagni, giornalista del quotidiano La Repubblica, tramite il suo consueto ‘Bollettino Milan’ su Facebook ha spiegato la situazione economico-finanziaria in casa rossonera. In pratica Marco Fassone e David Han Li stanno cercando di sostituire l’attuale debito da 300 milioni (180 che gravano sulla Rossoneri Lux e 120 sul club) cercando un nuovo prestito da 400-500 milioni da restituire nell’arco di 3-5 anni.

La riuscita dell’operazione consentirebbe al Milan di avere più tempo per sviluppare il proprio piano commerciale, aumentare i ricavi e andare in Champions League. Senza dimenticare l’ipotesi dello sbarco in Borsa appena i conti saranno sistemati. Secondo Pagni, la società rossonera con questa operazione di rifinanziamento sta comprando del tempo. Nel 2018 senza Champions il club sarà costretto a vendere almeno un top player (Donnarumma e Suso i maggiori indiziati), anche per rientrare nei parametri UEFA del Fair Play Finanziario.

Il giornalista de La Repubblica spiega che l’accordo con Elliott sblocca qualsiasi programmazione, avendo una scadenza abbastanza ravvicinata (ottobre 2018). Invece un nuovo prestito con scadenza triennale o, meglio, quinquennale consente di lavorare con più calma e di far crescere bene i ricavi, andando così a sistemare il bilancio. A un debito se ne sostituisce un altro, di maggiore entità.

Pagni afferma che la situazione potrebbe avere una svolta nel caso in cui in concomitanza con il rifinanziamento arrivasse anche l’ingresso di un nuovo socio nel Milan. Sarebbe un fattore importante, perché nel club ci sarebbe qualcuno che al fianco di Yonghong Li potrebbe dare delle garanzie. Inoltre contribuirebbe agli aumenti di capitale e potrebbe anche prendere la proprietà della società se l’attuale patron decidesse di fare un passo indietro.

Il giornalista ritiene che sarebbe l’occasione per far emergere qualche socio di Mr. Li rimasto finora nascosto a causa delle nuove regole volute dal governo di Pechino all’esportazione di capitale e gli investimenti nel calcio ritenuti “immorali” oltre certe cifre. Pagni considera la realizzazione di questo scenario una vera svolta che può dare maggiore chiarezza e certezze al futuro del Milan.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it