Maurizo Sarri Vincenzo Montella
Maurizo Sarri e Vincenzo Montella (©Getty Images)

Maurizio Sarri nel post-partita di Napoli-Milan ha commentato quanto avvenuto nel big match di campionato disputato al San Paolo.

Queste le parole del mister toscano: “Primo tempo di buona pressione alta, creando tantissimo. Appena siamo calati abbiamo abbassato il baricentro e abbiamo avuto più difficoltà. Bene che abbiamo perso il controllo della partita per quasi un tempo e non abbiamo preso gol. Non dobbiamo farci scalfire da un pareggio come quello di Verona, manteniamo le nostre sicurezze. Sapevamo di affrontare una squadra data per favorita in estate e che nell’ultimo mese ha dato segnali di crescita”.

Sarri prosegue la sua analisi: “Nel secondo tempo dovevamo verticalizzare meglio. Siamo più bravi a palleggiare in velocità che a basso ritmo. L’aspetto importante è che in una gara in cui nel secondo tempo non abbiamo avuto il controllo abbiamo creato 7-8 gol e non concesso niente. Questo è un aspetto importante che in passato non avevamo”.

Sarri conclude così: “I centrocampisti in fase difensiva sono in crescita tutti. Il nostro miglioramento dipende in larga parte da questo. La linea difensiva si muoveva già bene l’anno scorso. Insigne escluso da Ventura? Lorenzo nel mio calcio gioca, però quando si prende un allenatore bisogna considerare le caratteristiche del tecnico. Ventura ha quasi sempre giocato con due punte centrali in carriera. La gogna mediatica a cui è stato esposto non mi piace, non è l’unico colpevole e qualcuno doveva prenderne le difese. Non lo ha fatto nessuno, mi ha fatto male questo. Io ct? E’ più facile che faccia il politico”.

 

Matteo Bellan