Steven Bergwijn
Steven Bergwijn (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Il lavoro di scouting del club rossonero prosegue, con Massimiliano Mirabelli e i suoi collaboratori che stanno visionando diversi giovani calciatori.

In queste ultime settimane si sta parlando del giovane Steven Bergwijn che, con il PSV Eindhoven in Eredivisie nelle ultime 10 partite ha siglato due gol e collezionato due assist. Secondo indiscrezioni rivelate da calciomercato.com diversi club d’Europa si stanno interessando al giocatore. Prima dell’infortunio al ginocchio, il nazionale olandese era stato seguito al Philips Stadion da diversi scout. In particolare, per quanto riguarda i club italiani, sarebbero Milan e Lazio quelli più interessati, i quali lo seguirebbero addirittura dal 2014 quando fu nominato miglior giocatore dell’Europeo Under-17.

Calciomercato Milan, il giovane Bergwijn nel mirino

Adesso Bergwijn ha 20 anni ed il PSV lo ha blindato con un contratto fino al giugno 2021. Le sue potenzialità sono note – dice di ispirarsi al connazionale Robben e all’idolo Ronaldinho – e presto potrebbe fare il grande salto. Vedremo quale sarà il suo rendimento nel proseguimento di stagione e, soprattutto, se qualche top club punterà su di lui.

L’olandese è un’ala destra, ma nel corso della sua carriera ha ricoperto anche la fascia opposta e può adattarsi anche da punta centrale. Il piede naturale è il destro, dunque giocare sulla fascia sinistra potrebbe essere più che una possibilità. Ed è proprio in quel ruolo che al Milan – nel caso si puntasse su di lui – potrebbe trovare spazio. Va anche ricordato che in rosa manca un vice-Suso, o comunque qualcuno che possa dare velocità ed imprevedibilità alla manovra offensiva sugli esterni.

A gennaio la società potrebbe non intervenire sul calciomercato Milan, a meno che ci siano interessanti occasioni. Montella recentemente ha detto che “ogni squadra è migliorabile”, ed è chiaro che al momento a questo Milan manca qualcosa. Ma inserire nuovi giovani acquisti, dopo gli 11 arrivati la scorsa estate, sarebbe rischioso e futile vista le probabili difficoltà di inserimento.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it