Vincenzo Montella
Vincenzo Montella (©Getty Images)

MILAN NEWS – Il Milan lascia il San Paolo con la sesta sconfitta in campionato. Sono tantissime per una squadra come quella rossonera che ha come obiettivo di tornare in Champions League.

La prima è arrivata contro la Lazio (4-1), una sconfitta inattesa che ha smorzato l’entusiasmo di un inizio di stagione incoraggiante. Poi i ko contro Roma, Inter, Juventus e Napoli. In mezzo, la pesante sconfitta contro la Sampdoria per 2-0. Insomma, cinque sconfitte contro le “sorelle”. Sei, invece, contro le prime sei dell’attuale classifica della Serie A. In alcune di queste partite la squadra ha fatto buone prestazioni, ma sono le vittorie a fare la differenza.

In queste sei sconfitte, il Milan ha subito ben quindici gol; solo quattro, invece, quelli realizzati (due nel derby). Numeri disastrosi e inaccettabili per una squadra che ha speso così tanto in estate. La giustificazione dell’amalgama, ora che siamo a novembre, non regge più.

I rossoneri possono e devono fare di più. Molto dipende anche dalle scelte di Vincenzo Montella. Che continuano a non convincere nessuno, né tifosi e né la società stessa. Ora ci sono solo sfide alla portata visto che le big sono state già tutte affrontate. Non ci sono più scuse.

 

Redazione MilanLive.it