Marcello Lippi
Marcello Lippi (©Getty Images)

Marcello Lippi è stato chiamato in causa sia da Giovanni Malagò che da Franco Tavecchio per quanto concerne la scelta di Giampiero Ventura come commissario tecnico della Nazionale italiana.

Entrambi hanno affermato che la decisione di assumere l’ex allenatore del Torino fu di Lippi stesso, che ai tempi era stato designato per diventare direttore tecnico azzurro e poi dovette rinunciare all’incarico. Ma il diretto interessato non ci sta e ha replicato spiegando come sono andate realmente le cose.

Queste le parole di Lippi ai microfoni di Sky Sport: “Mi sembra che non abbiano buona memoria. Io non ho scelto l’allenatore. Parlai con Ventura, Gasperini e Montella. Poi sono andato in Federazioni riportando le mie impressioni, elencando pregi e difetti di ciascuno. Poi dissi “l’allenatore lo sceglie lei, il Presidente”. Allora Tavecchio disse. “Sceglierei Ventura per una questione di età, di saggezza”. Dunque non ho deciso io il ct”.

 

Redazione MilanLive.it