Milan-Shkendija
L’esultanza dei rossoneri in Milan-Shkendija (©Getty Images)

MILAN NEWS – Ora o mai più. Il Milan deve forzatamente cercare la svolta, ovvero il momento decisivo per virare verso l’alto e lasciarsi alle spalle un inizio di stagione assolutamente sotto le aspettative.

E per farlo dovrà cominciare ad archiviare il primo obiettivo di questa fase di stagione, ovvero trovare la qualificazione ai sedicesimi di Europa League. Nel girone della competizione, come ricorda Tuttosport, il Milan è attualmente primo con 8 punti e avrebbe potuto già chiudere il conto da tempo, magari anche con il primo posto matematico. Dopo le prime due vittorie sono arrivati i pareggi per 0-0 contro l’AEK Atene tra andata e ritorno che hanno complicato la situazione nel girone. Proprio i greci sono un pericoloso ostacolo, visto che stazionano a -2 dal Milan.

Giovedì i rossoneri devono chiudere il discorso, battendo a tutti i costi in casa l’Austria Vienna; con un successo il Milan di Montella sarebbe aritmeticamente qualificato, ma per il primo posto definitivo dipenderà dal risultato tra AEK e Rijeka, che rischia di prolungare l’agonia dei rossoneri. L’intento e le speranze sono quelle di archiviare la pratica dopo il match del 23 novembre per poi avere la possibilità di concentrarsi solo sulla risalita in campionato nei prossimi 3 mesi, visto che la competizione europea riaprirà poi i battenti soltanto nella seconda metà di febbraio.

 

Keivan Karimi – Redazione Milanlive.it