Massimo Mirabelli
Massimo Mirabelli (©Getty Images)

Nel pre-partita di Milan-Austria Vienna di Europa League i microfoni di Sky Sport hanno raggiunto Massimiliano Mirabelli a San Siro.

Queste le prime parole del direttore sportivo rossonero, che viene interpellato su Ricardo Kakà e un futuro in società da dirigente: “Kakà è stato un grande giocatore per il Milan, anche se deve decidere cosa fare. Avrà sempre una porta aperta al Milan. Ruolo? Lui stesso ancora ha detto che non sa cosa farò, sono discorsi prematuri”.

Il dirigente del Milan prosegue così: “Non si può più sbagliare. Siamo dentro tutte le competizioni ancora. Ma fino al 6 gennaio serve dimostrare di aver fatto passi avanti. Oggi dobbiamo ritagliarci il nostro ruolo in questa annata. Serve fare bene per recuperare. Stiamo tutti male quando perdiamo, io mi rovino le settimane. Non dobbiamo abituarci alle sconfitte, dovrebbe accadere di rado e non spesso. Dobbiamo ricordarci che siamo il Milan e dobbiamo comportarci da Milan”.

Sugli attacchi della stampa internazionale Mirabelli commenta: “Da pre-closing a oggi se ne sentono di tutti i colori, ma come ha scritto Berlusconi bisogna attenerci ai fatti. La proprietà ha rispettato gli impegni. Sono chiacchiere, abbiamo altri problemi”.

 

Matteo Bellan