Massimiliano Mirabelli Vincenzo Montella
Massimiliano Mirabelli e Vincenzo Montella (Foto acmilan.com)

MILAN NEWS – La decisione di esonerare Vincenzo Montella è apparsa quasi improvvisa. La squadra ha passato momenti ben più complicati nel corso di questo inizio di stagione, perdendo diverse partite.

Nonostante il momento di partite complicate in campionato contro le prime della classe fosse finito e potesse iniziare un ciclo di partite con avversari ben più abbordabili, il Milan ha deciso di cacciare il tecnico campano. Massimiliano Mirabelli oggi ha parlato durante la conferenza stampa di presentazione di Gattuso proprio dell’allenatore uscente, riferendo importanti accuse: “Abbiamo dato 23 partite per cercare di vedere non solo risultati, ma anche anima e identità che una squadra come il Milan deve avere. Siamo in ritardo. Resta l’affetto per Montella, che resta un ottimo allenatore. Non abbiamo mai litigato, nemmeno l’ultimo giorno in cui gli ho detto dell’esonero”. 

Ieri avevamo parlato del rapporto ai minimi storici tra Montella e i tifosi, ma l’accusa mossa dal direttore sportivo rossonero – che dice di non aver visto anima e identità nella squadra – è ovviamente parecchio delicata. Un fatto molto grave che, di per sé, è una più che valida motivazione per sollevare dall’incarico un allenatore. Le attenuanti erano tante per Montella: anzitutto il grosso cambiamento dirigenziale, poi i numerosi acquisti in sede di calciomercato ed una squadra praticamente rivoluzionata. Ma dopo oltre 4 mesi di lavoro, probabilmente, doveva fare di più per amalgamare il gruppo e dare una precisa identità al team. Almeno questo è quello che la dirigenza milanista si aspettava.

Gennaro Gattuso infatti è stato scelto proprio per questo: creare un gruppo importante e dare una scossa all’intera rosa rossonera. Fassone e Mirabelli lo apprezzano da tempo, tanto da affidargli in mano la Primavera, la cui crescita è ritenuta fondamentale per l’intero futuro del club. Altre dichiarazioni di Mirabelli: “Ad oggi non abbiamo visto il valore della nostra rosa. Sappiamo di avere una rosa competitiva, oggi è presto fare bilanci, siamo convinti di avere un’ottima squadra come ha detto anche Rino”. Speriamo che Gattuso possa ottenere da subito con il Milan risultati migliori in campo e, nel medio-lungo periodo anche a livello di squadra.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it