Gennaro Gattuso
Gennaro Gattuso (foto acmilan.com)

MILAN NEWS – Costruire una formazione ideale di base per Gennaro Gattuso potrebbe sembrare semplice. Invece l’impresa è piuttosto ardua, non tanto per ragioni tattiche o strategiche, bensì perché prima c’è da curare i difetti della squadra attuale.

Uno dei crucci principali della gestione di Vincenzo Montella da inizio stagione fino al suo esonero è stato quello di non aver curato il pesante ‘mal di gol’ del Milan. Nonostante i tanti investimenti in estate per l’attacco, la squadra ha segnato sempre molto poco in campionato. I numeri sono chiari: 19 reti all’attivo in 14 gare, meno di quanto fatto da squadre come Atalanta e Fiorentina che al momento hanno una classifica peggiore rispetto ai rossoneri.

Come riporta oggi il Corriere dello Sport, Gattuso in allenamento sta cercando di trovare una cura a questa carenza offensiva; il neo-allenatore ha già scelto di schierare il Milan con tre difensori e quattro centrocampisti, mentre per l’attacco sta provando almeno 2-3 varianti diverse. La scelta teoricamente ideale sarebbe quella di schierare una punta centrale (Kalinic in pole) affiancato da Suso e Bonaventura come esterni, ricalcando il tridente dello scorso campionato.

Ma Gattuso proverà a Milanello altre soluzioni: ad esempio il doppio trequartista dietro all’unica punta, con l’inserimento di Calhanolgu, ad oggi indisponibile, vicino a Suso a dare qualità al reparto. Oppure uno schieramento più offensivo con due punte di ruolo: Kalinic affiancato da André Silva e uno tra Suso e Bonaventura ad agire sulla trequarti come rifinitore. Insomma, le soluzioni sulla carta sono molte, ma equilibrio, convinzione e soprattutto concretezza andranno ritrovate con il lavoro sul campo.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it