Niccolò Zanellato Mate Males
Niccolò Zanellato e Mate Males (©Getty Images)

Andava in scena stasera Rijeka-Milan, partita del gruppo D di Europa League valida per l’ultima giornata della fase a gironi. I destini delle due squadre della competizione già segnati, con i croati eliminati e i rossoneri già qualificati ai Sedicesimi come primi.

I ragazzi di Gennaro Gattuso sono stati sconfitti per 2-0, non riscattando dunque il recente deludente pareggio a Benevento. Un k.o. per fortuna indolore, però impressiona il fatto che il Milan non sia riuscito neppure a fare un tiro nello specchio della porta nell’arco del match.

Europa League, Rijeka-Milan: tabellino, voti e pagelle

RIJEKA (4-2-3-1): Sluga 6; Vesovic 6, Elez 6, Zuparic 6, Zuta 6; Males 6, Pavicic 6; Acosty 6 (31’ st Puncec 6), Puljic 6.5, Kvrzic 6.5 (41’ pt Mavrias sv); Gavranovic 6.5 (36’ st Crnic). A disposizione: Prskalo, Lepinjica, Santek, Celikovic. Allenatore: Kek 6.5

MILAN (3-5-2): Storari 6; Zapata 5, Paletta 5, Romagnoli 6; Calabria 6, Zanellato 5 (29’ st Abate 6), Biglia 4.5, Locatelli 6, Antonelli 6 (35’ st Forte sv); Cutrone 5.5, André Silva 4.5. A disposizione: A. Donnarumma, Bonucci, Musacchio, Gabbia, Montolivo. Allenatore: Gattuso 5.5.

ARBITRO: Vad (UNG)

MARCATORI: 7’ pt Puljic (R), 2’ st Gavranovic (R)

NOTE: Ammoniti: Males (R), Locatelli (M), Antonelli (M), Andrè Silva (M). Angoli: 1-6 per il Milan. Recupero: 0’ pt, 3′ st

RIEJKA-MILAN, LE PAGELLE ROSSONERE

Storari 6 – Incolpevole sui gol, per il resto ordinaria amministrazione.

Zapata 5 – Nel secondo gol non riesce a chiudere sul cross poi sfruttato da Gavranovic. Il colombiano non dà particolare sicurezza al reparto e in velocità, suo punto forte, non è sempre impeccabile.

Paletta 5 – Prima partita stagionale e si vede tutta quando Gavranovic lo anticipa sul secondo gol. Prova alcuni buoni lanci, però pesa l’errore nel raddoppio croato.

Romagnoli 6 – Della difesa del Milan è probabilmente il meno peggio. All’inizio soffre un po’ la velocità di Acosty, ma poi prende le misure.

Calabria 6 – Nel primo tempo combina poco, nel secondo tempo è più propositivo e ci mette impegno provando qualche sortita sulla fascia destra con qualche cross.

Zanellato 5 – E’ giovane e giocando pochissimo non possiamo aspettarci troppo. Certamente avremmo voluto vedere di più, ma non ce la prendiamo con il ragazzo. (dal 29′ st Abate 6 – Prova sufficiente sulla destra quando Gattuso mette il 4-4-2)

Biglia 4,5 – Doveva essere il leader del centrocampo del Milan e neanche in Croazia riesce a fare la differenza. Sicuramente non è ancora in condizione fisica ottimale, però ci si aspetta di più. I compagni non sempre lo aiutano con movimenti opportuni quando lui ha la palla al piede, ma questo non è il Biglia che vogliamo.

Locatelli 6 – Primo tempo non esaltante, mentre nella ripresa sale di livello la sua performance. Ci mette il cuore e crea anche qualche situazione offensiva pericolosa. Tra i pochi a creare qualcosa.

Antonelli 6 – Tra i più intraprendenti e propositivi fino a quando non esaurisce le energie. Nel primo tempo è tra i pochissimi a farsi notare, mentre nella ripresa cala e viene sostituito. (Dal 39′ st Forte sv)

André Silva 4,5 – Sbaglia praticamente tutto. Pochi palloni buoni per pungere, è vero, ma il portoghese difetta anche quando deve proteggere la palla, far salire la squadra e servire sponde ai compagni.

Cutrone 5,5 – Rispetto ad Andrè Silva lotta molto di più, anche se pure lui nei fatti non si fa notare particolarmente. Però l’atteggiamento almeno c’è, purtroppo manca un po’ di mira nell’occasione in area quando con un pallonetto manda alto da buona posizione.

Gattuso 5,5 – Forse stravolgere così la squadra non è stata una grande idea, considerando che dopo la beffa di Benevento sarebbe stato importante vincere anche in un match poco significativo come quello in Croazia. Tuttavia ha ammesso le sue responsabilità, spiegando di voler puntare sulla gara di domenica col Bologna per rinascere.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it