Lucas Biglia (foto acmilan.com)

MILAN NEWS – L’attenuante generica per la sconfitta di ieri del Milan contro il Rijeka riguarda la presenza di tante seconde linee o giovani talenti nella formazione titolare.

Non è un caso se tra i peggiori in campo dopo lo 0-2 in terra croata vi siano elementi come Paletta, Calabria o Zanellato che non giocavano una gara dal 1′ minuto da troppo tempo. Ma chi non ha alcun tipo di scusa è un calciatore che continua a deludere clamorosamente nonostante le qualità indiscusse ed una maturità (anche anagrafica) non indifferente. Lucas Biglia, come scrive il Corriere della Sera, ha deluso anche ieri, non riuscendo mai ad impostare l’azione e dimostrandosi in netta difficoltà contro gli onesti mediani croati.

Lento e prevedibile l’ex regista della Lazio, arrivato in estate al Milan per 17 milioni più bonus, accolto come uno dei calciatori più utili per un possibile salto di qualità. Ed invece ad oggi, dopo 3-4 mesi dall’inizio della stagione, Biglia continua a sfornare prestazioni sottotono, incredibilmente leggere e immature, tanto da risultare pure ieri tra i peggiori in campo. L’emblema della sua serata ‘flop’ è il fallo sciocco, dopo un pallone perso, al limite dell’area rossonera che scaturirà la rete di Pujic su calcio di punizione. Al momento un veterano come Riccardo Montolivo sembra dare garanzie e dovrebbe tornare titolare contro il Bologna. Mentre Biglia da salvatore della patria comincia ad essere definito elemento nocivo e inutile alla causa.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it