Riccardo Montolivo Gattuso
Riccardo Montolivo con Gennaro Gattusoe i compagni (©Getty Images)

Ottima prestazione di Riccardo Montolivo in Milan-Bologna 2-1. L’ex capitano rossonero soprattutto difensivamente ha compiuto interventi decisivi, facendo poi bene anche in fase di impostazione.

Montolivo al termine di Milan-Bologna si è così espresso ai microfoni di Sky Sport: “Dobbiamo ritrovare noi stessi. Manca serenità e si è visto anche nei momenti di difficoltà stasera. Da questi momenti se ne esce col gruppo, con la compattezza, con le certezze. La serenità ha bisogno anche di risultati. Domenica abbiamo perso due punti in modo rocambolesco e stare abbiamo lottato per vincere. Abbiamo bisogno di questo”.

In estate lui sembrava essere ai margini della squadra, però ora sta trovando spazio e anche buone prestazioni: “E’ stata un’estate molto complicata per me, non lo nascondo. Però ho cercato di far cambiare idea all’allenatore, cercando metterlo in difficoltà quotidianamente e mettendomi a disposizione del gruppo. C’è stato un periodo in cui ho giocato davvero poco, ma non mi sono perso d’animo. Poi con Montella nelle ultime partite quando mi ha impiegato ho cercato di farmi trovare pronto. Adesso con Gattuso la stessa cosa. Io do tutto, penso che questo venga apprezzato da allenatori e compagni”.

Montolivo apprezza il passaggio alla difesa a quattro deciso da Gennaro Gattuso: “Abbiamo bisogno di certezze, sicuramente la difesa a quattro ci dà qualche certezza in più. La difesa a tre se non la alleni bene e non fai la scalata bene rischi di difendere a cinque, così poi fai fatica a ripartire. Quest’estate abbiamo fatto un ritiro con un altro modulo, poi ci siamo ritrovati con la difesa a tre a campionato in corso e non è facile. Se scali bene metti in difficoltà chiunque,  ma se scali male vai in difficoltà con chiunque. Ci servono certezze e la difesa a quattro ce ne dà di più”.

Gli viene infine chiesto di un intervento decisivo fatto in fase difensiva: “In quel momento Musacchio era fuori dalla linea, io giocando davanti alla difesa devo ricomporla. Stasera ci ho messo una pezza io e spero che quando commetterò un errore ce la metterà qualcun altro. Questo è lo spirito per uscire da questo momento”.

 

Matteo Bellan