Gennaro Gattuso e Giacomo Bonaventura (©Getty Images)

MILAN NEWS – Non solo jolly. Giacomo Bonaventura è qualcosa di più, un calciatore tuttofare che sa interpretare più ruoli in campo e diversi moduli di gioco. Ma ora è anche un vero e proprio salvagente per il Milan.

Come scrive la Gazzetta dello Sport, Bonaventura era stato l’uomo decisivo anche per lanciare le ambizioni degli allenatori che negli ultimi anni si sono seduti sulla panchina rossonera: regalò ad Inzaghi la prima vittoria in trasferta, a Mihajlovic con una punizione decisiva sul Crotone l’accesso alle semifinali di Coppa Italia, a Montella strappò un pezzettino di Supercoppa con quel colpo di testa vincente a Doha contro la Juventus. Infine ieri con una doppietta ha reso felice ed indimenticabile l’esordio di Gennaro Gattuso da allenatore a San Siro.

Lo stesso tecnico non ha risparmiato elogi per il match-winner contro il Bologna:Bonaventura può giocare ovunque perché ha grandissima qualità, sa inserirsi e segnare. In questi anni ho sempre detto che è uno dei centrocampisti più forti d’Italia. Ora che ha trovato continuità può darci una mano ma deve stare bene: se la condizione lo supporta è decisivo”. Parole perfette per sintetizzare le qualità dell’ex Atalanta, che sia da mezzala che da esterno ha dimostrato di essere tornato ad alti livelli. Gol, inserimenti e tante giocate che portano fiducia al gruppo oltre ai 3 punti decisivi per rialzare la testa.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it