Gianluigi Donnarumma Mino Raiola
Gianluigi Donnarumma e Mino Raiola

MILAN NEWS – Un vero e proprio teatrino, una manipolazione che vede il Milan ed i propri tifosi vittime delle gesta di Mino Raiola, vecchia volpe del mercato internazionale.

L’edizione di oggi di Tuttosport punta il dito contro il procuratore italo-olandese, che ha messo in piedi una sorta di gioco a ribasso per cercare di portar via Gianluigi Donnarumma dal Milan e guadagnare ovviamente altissime commissioni come al suo solito. Raiola, secondo la ricostruzione del quotidiano sportivo, avrebbe messo in crisi la dirigenza rossonera in estate, minacciando di portare Donnarumma a scadenza. E’ riuscito persino a far mettere sotto contratto, a 1 milione netto all’anno, il fratello Antonio come terzo portiere, mossa da abile stratega.

Ed ora il teatrino è tornato a farsi sentire, con le accuse alla dirigenza milanista per gli accordi sulle clausole non rispettate ed una nuova minaccia, di far svincolare Donnarumma tramite una causa legale. Manovra per far nuovamente odiare Gigio dal popolo rossonero e rompere definitivamente ogni rapporto con la società Milan. L’intento è quello di arrivare entro gennaio alla rottura strategica, così che i rossoneri siano poi costretti ad ascoltare le proposte estere per Donnarumma e cederlo ricavando al massimo 40 milioni di euro. Pazzesca anche l’accusa sulle ‘pressioni psicologiche’ che il Milan avrebbe inflitto al suo portiere per il rinnovo, che a conti fatti hanno aumentato lo stipendio mensile di Gigio da 80 mila a 500 mila euro netti.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it