Jesus Fernandez Suso Marco Ezio Fossati
Jesus Fernandez Suso e Marco Ezio Fossati (©Getty Images)

NEWS MILANSuso torna a trascinare la squadra rossonera nel 3-0 in Coppa Italia contro l’Hellas Verona. Un gol (quello dell’1-0) e un assist per il tris finale di Patrick Cutrone.

Lo spagnolo è decisivo nella passaggio del turno in Coppa Italia del Milan, che nei Quarti incontrerà l’Inter il 27 dicembre. Proprio in un derby dell’aprile 2015 Suso fece la sua prima partita da titolare in maglia rossonera. Allora c’era Filippo Inzaghi in panchina e l’ex Liverpool, arrivato da pochi mesi, giocò oltre 70 minuti discretamente. Con Sinisa Mihajlovic finì ai margini, prima del rilancio col prestito al Genoa e della consacrazione successiva con Vincenzo Montella al Milan. E’ arrivata anche la chiamata della Spagna grazie alle sue prestazioni.

Suso è diventato insostituibile. Qualche cambiamento tattico di troppo in questa stagione lo ha a volte penalizzato, ma Gennaro Gattuso con il ritorno al 4-3-3 lo ha messo nelle condizioni di poter nuovamente rendere al meglio. Lo spagnolo andava molto d’accordo con Montella e i due si sono sentiti di recente Però è ottimo anche il feeling con il nuovo allenatore, come si evince anche dalle sue parole di qualche giorno fa riportate da La Gazzetta dello Sport: «Con Gattuso gli allenamenti sono diventati più intensi e come ti alleni, giochi. Ci trasmette tutto ciò di cui abbiamo bisogno e siamo uniti più che mai».

Suso domenica sarà nuovamente titolare a Verona, sempre contro l’Hellas. Il Milan è chiamato a vincere ancora e avrà bisogno del proprio numero 8 in grande spolvero. Tra i giocatori offensivi è quello che ha giocato di più. Ma è soprattutto primatista della squadra come tentativi, tiri nello specchio e occasioni create. In campionato, inoltre, è quello che ha segnato di più: 5 gol, impreziositi a 4 assist.

 

Matteo Bellan

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it