Patrick Cutrone André Silva
Patrick Cutrone & André Silva esultano con Musacchio e Kessié (©Getty Images)

MILAN NEWS – La vittoria di ieri del Milan sul Verona porta ancor più fiducia in vista del proseguo della stagione e del finale dell’anno solare 2017, nel complesso non così positivo per i rossoneri.

Uno dei dati che fanno più parlare è quello relativo al tandem formato da Patrick Cutrone e André Silva, ieri schierati nell’inedito 4-3-3 con il primo allargato sulla corsia di sinistra e l’altro invece in posizione più centrale. I due talenti avevano già giocato assieme in diversi incontri di Europa League, però come tandem puro nel 3-5-2 tanto caro a Vincenzo Montella. Il cambiamento tattico e le prove di ieri dettate da Gennaro Gattuso.

Cutrone ha segnato, giocato con la solita grinta e cattiveria agonistica, cercando però spesso di accentrarsi e restando raramente nel ruolo di laterale sinistro, anche per agevolare gli inserimenti di Ricardo Rodriguez. Più statico André Silva, poco chiamato in causa e decisivo soltanto con l’assist di sponda per il 2-0 di Romagnoli. Come scrive oggi il Corriere della Sera i due giovani attaccanti si sono troppo spesso pestati i piedi, andando ad occupare la medesima zona di campo e non dando prova di grande sintonia. L’ha spuntata Cutrone ieri, che rispetto a Silva sta mostrando più concretezza e voglia di migliorare, ma quello che potrebbe essere il tandem offensivo del futuro rossonero dovrà trovare le giuste sinergie e sintonie per non disperdere nel nulla tanto talento.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it