Gennaro Gattuso
Gennaro Gattuso (©Getty Images)

MILAN NEWS – Fin dalla promozione improvvisa come allenatore della prima squadra, Gennaro Gattuso è stato indicato da molti un elemento ideale per rinvigorire il Milan ma allo stesso tempo solo un traghettatore di passaggio.

Etichetta che non è piaciuta al giovane tecnico, che ha fatto subito sapere di avere già parecchia esperienza come allenatore in giro per l’Europa (anche se su panchine poco eccellenti) e di essere pronto ad allontanare le dicerie su un suo ruolo soltanto temporaneo in attesa di tempi migliori per il club. Ma secondo ciò che scrive Tuttosport il verdetto di ieri dell’UEFA, che ha bocciato il business plan presentato dal Milan un mese fa, sembra poter aiutare Gattuso alla caccia della riconferma da tecnico rossonero.

Infatti la mancata adesione al ‘voluntary agreement’ e l’assillo imminente del Fair Play Finanziario come guardia ai conti del Milan costringerà il club ad evitare spese folli e ad abbassare il monte ingaggi attuale. In particolare con il forte rischio di un mancato accesso alla prossima Champions League diventerà complicato per il Milan ingaggiare un allenatore ‘top’ per la prossima stagione: i vari Ancelotti, Conte o Mancini infatti pretenderebbero uno stipendio decisamente alto e la garanzia di una campagna acquisti estivi faraonica. Tutti parametri che al momento appaiono impossibili da soddisfare; ecco che la permanenza di Gattuso, a meno di flop clamorosi in campionato e nelle coppe, può diventare la soluzione più comoda e ovvia.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it