Giacomo Bonaventura Gennaro Gattuso
Gennaro Gattuso e Giacomo Bonaventura (©Getty Images)

MILAN NEWS – E’ normale che in questa prima fase da allenatore di prima squadra Gennaro Gattuso vada avanti per tentativi ed esperimenti. Il tecnico rossonero anche oggi contro l’Hellas cambierà qualcosa rispetto alle ultimissime uscite.

Ma se c’è una intuizione che Gattuso ha voluto attuare e confermare è quella di dare fiducia al ‘Made in Italy’, ovvero puntare per la maggior parte su calciatori italiani della rosa a sua disposizione. Il Milan dunque è più italiano e meno internazionale da quando Gattuso ha sostituito Vincenzo Montella, tant’è che anche oggi al Bentegodi per 7/11 la formazione titolare sarà composta da elementi nati e cresciuti nel Belpaese.

Come scrive il Corriere dello Sport di oggi Gattuso è cresciuto con il pedigree di un calcio più nazionalista e meno globalizzato, tant’è che nel suo Milan che nel decennio scorso vinse praticamente tutto vi era una base fortemente italiana accompagnata da quei 4-5 fenomeni internazionali in grado di far fare il salto di qualità. Oggi solo quattro gli stranieri in campo a Verona (Rodriguez, Kessié, Suso e Kalinic) ma l’impressione è che gli intoccabili di mister Rino siano tutti ‘azzurri’, da Bonucci a Bonaventura passando per i ritrovati Montolivo e Calabria. Senza dimenticare gente come Cutrone o Antonelli che possono tornare utilissimi a gara in corso.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it