L’arbitro Orsato tra Romagnoli e Bonucci (©Getty Images)

MILAN NEWS – In una settimana in cui il connubio arbitri-VAR è stato messo seriamente in discussione spunta la direzione di Daniele Orsato, distratto come non mai nel giudicare le situazioni di Verona-Milan al Bentegodi.

Nella moviola in sintesi del Corriere dello Sport non ne esce bene il fischietto di Schio, che è considerato comunque tra i più bravi del campionato italiano. Ma ieri Orsato è stato letteralmente salvato dal VAR, senza però evitare polemiche e valutazioni particolarmente discutibili su alcune decisioni. Nel primo tempo c’è una manata di Borini a Ferrari, Orsato segue il pallone e viene chiamato dall’arbitro in postazione VAR Aureliano. Episodio da ‘rosso, ma il fischietto veneto preferisce ammonire Borini graziandolo.

Rosso negato anche ad Alessio Romagnoli, che nella ripresa stende Kean lanciato a rete come ultimo uomo. Poteva essere espulsione a norma di regolamento, ma l’arbitro preferisce non infierire. Il VAR salva Orsato e condanna Jesus Suso nel finale: colpo proibito dello spagnolo a palla lontana ai danni di Verde. Orsato non vede e Aureliano gli suggerisce il cartellino rosso da estrarre nei confronti del fantasista rossonero, che salterà sicuramente il match con l’Atalanta della prossima giornata.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it