Patrick Cutrone
Patrick Cutrone (©Getty Images)

MILAN NEWS – Più di 200 milioni investiti sul mercato e tanti nuovi calciatori. Ma la favola più bella di questo nuovo Milan è senza dubbio Patrick Cutrone. Miglior marcatore della squadra dopo la rete in Coppa Italia, è entrato subito nelle grazie di Gennaro Gattuso.

Inevitabile considerato il carattere dell’attaccante. Sempre pieno di determinazione e pronto a dare tutto in campo. Esemplare e decisiva la sua prestazione nella vittoria di due domeniche fa contro il Bologna. In poco tempo è diventato un giovane appena arrivato dalla Primavera a pedina fondamentale della squadra. Quasi indispensabile.

La Regione Molise ha scelto lui per il premio Ercole Sannita. E, in occasione della consegna, ha rilasciato alcune dichiarazioni. Una delle domande riguardava proprio il suo carattere: “La grinta e la veemenza sono il minimo da dare a una squadra prestigiosa come il Milan, ha una storia molto importante. Giocare per i rossoneri è un onore“, le parole riportate da Calciomercato.com.

Cutrone ha svelato perché indossa la maglia numero 63: “E’ l’anno di nascita di mio padre. Alla mia famiglia devo tutto: io ho fatto tanti sacrifici, ma anche loro“. Per le sue caratteristiche tecniche e fisiche viene spesso accostato ad Andrea Belotti. L’attaccante rossonero ha così commentato: “Essere accostati ad un giocatore simile è un onore. Mi piacerebbe diventare forte come lui“.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it