Gennaro Gattuso Staff
Gennaro Gattuso e parte del suo staff (foto AC Milan)

MILAN NEWS – Da ieri il Milan è ufficialmente in ritiro, fino a data da destinarsi. Potrebbe terminare in caso di risveglio contro l’Atalanta. Ma anche proseguire nell’eventualità di una nuova delusione.

Tutti chiusi a doppia mandata presso il centro sportivo di Milanello, da dove nessuno può uscire. Anzi, vi è entrato in serata anche il direttore sportivo Massimiliano Mirabelli, che ha voluto cenare con il gruppo e far sentire la propria presenza. Difatti, il primo obiettivo del ritiro non è la punizione in se’ e per se’, bensì la volontà di compattare e rendere omogeneo un Milan che si sfalda troppo facilmente, che dimostra limiti non solo tecnici ma anche caratteriali, incapace di reagire da grande squadra.

E come scrive la Gazzetta dello Sport sarà fondamentale il lavoro di Gennaro Gattuso e del suo staff in questi giorni di ‘reclusione’. Il tecnico milanista da oggi imposterà un tipo di lavoro duro e continuo, formato da due sessioni di allenamento. La prima alle ore 10, la seconda alle 15, non tanto per costringere i calciatori a faticare, più che altro per allontanare tristezza e depressione, puntando sul lavoro di gruppo e sulla coesione. Un metodo che dovrà consolidare il tutto, dall’apprendimento tattico alla sintonia fra compagni. Storari e Bonucci ieri hanno fatto da apripista, arrivando a Milanello per primi. Segnali che fanno piacere a Gattuso per migliorare l’armonia dello spogliatoio.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it