Jesus Suso e Franck Kessié (©Getty Images)

MILAN NEWS – Un’autostrada dritta per 50 chilometri collega Milano a Bergamo e percorre storie di ex di turno, di litigi, di calciatori cresciuti tra i monti orobici ed esplosi a San Siro o viceversa.

Milan-Atalanta in tal senso, come ricorda oggi la Gazzetta dello Sport, è una delle sfide più particolari della Serie A. Nove ex di turno presenti oggi nel match delle ore 18, ma anche tante storie più o meno nostalgiche che legano i due club. Basti pensare che il ciclo del grande Milan ‘berlusconiano’ iniziò con un acquisto dall’Atalanta: Roberto Donadoni fu il primo grande colpo di quella squadra che nel giro di pochi anni avrebbe conquistato il mondo.

Tanti intrecci, ma anche tante amicizie: Andrea Petagna e Bryan Cristante sono cresciuti fianco a fianco a Milanello per poi rilanciarsi e trovare continuità con la maglia dell’Atalanta. La cessione dello stesso Cristante nel 2014 agevolò invece l’ingaggio di Giacomo Bonaventura dal club orobico al Milan. Qualcuno rimpiange tale ‘scambio’, altri parlano di un affare per tutti.

Altre curiosità: Riccardo Montolivo, ex capitano del Milan, fu insignito della fascia da giovanissimo dall’Atalanta di mister Mandorlini quando aveva 18 anni, un encomio quasi da record. E pensare che i rossoneri lo avevano seguito per inserirlo nei Pulcini, eppure il padre scelse Bergamo. Oppure i due talenti Luca Vido e Franck Kessié, affrontatisi già al Mondiale Under-20 negli Emirati Arabi. Insomma tantissimi incroci che si trasformeranno oggi in duelli all’ultimo sangue sul terreno di San Siro.

 

Keivan Karimi – Redazione Milanlive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it