Claudio Ranieri
Claudio Ranieri (©Getty Images)

NEWS MILANClaudio Ranieri con il Leicester City ha scritto una delle pagine più belle del calcio. Vincere la Premier League con una squadra tutt’altro che favorita è stata un’impresa storica. Adesso è al Nantes, in Francia, dove sta facendo molto bene.

Il 66enne allenatore romano è stato intervistato dal Corriere dello Sport. Tra le tante domande gli è stato chiesto se gli piacerebbe allenare il Milan, dato che ha già guidato altre big italiane (Juventus, Inter, Roma e Napoli). Questa la sua replica: “A chi non piacerebbe allenare il Milan? Sta attraversando un momento di difficoltà e si vede. Ci deve essere prima di tutto la società, con un disegno chiaro e la capacità di far marciare tutte le cose. Poi un allenatore e i giocatori, ma senza una società strutturata è dura…”.

Secondo Ranieri parte tutto dalla società, come ha detto anche Hernan Crespo in un’altra intervista sulla situazione del Milan. La dirigenza rossonera in questo momento è finita al centro della critica, sia per il mercato che per la gestione di alcune cose. Nessuno si aspettava un andamento della stagione così negativo. Normale che tutti vengano messi in discussione.

Il nome di Ranieri è uno di quelli che circolano per la panchina della Nazionale italiana, tuttora senza commissario tecnico. Su questa eventualità il mister del Nantes commenta: “Tutti gli italiani vorrebbero allenare la Nazionale. Io a Nantes sto bene, anzi benissimo. Dovesse arrivare una richiesta, andrei dal presidente a chiedere di lasciarmi libero. Però credo che ora la cosa più importante sia rifare la Federcalcio, con energie e progetti nuovi. Tutto parte da lì, solo dopo viene il ct. Questo è il calcio di oggi, progetto e talento, mai separati”.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it