Gennaro Gattuso
Gennaro Gattuso (foto acmilan.com)

E’ Santo Stefano, ma quest’anno il calcio italiano non è in vacanza. Infatti ci sono i Quarti di Finale di Coppa Italia e la 19^ giornata di campionato da giocare.

Domani sera a San Siro derby Milan-Inter per accedere alla semifinale della coppa nazionale. Entrambe le squadre milanesi vengono da due sconfitte in Serie A, dunque ci tengono a vincere questa stracittadina e a superare il turno. Un successo può aiutare la squadra vincitrice a riprendersi. E sicuramente quella rossonera ne ha più bisogno rispetto a quella di Luciano Spalletti, decisamente meglio messa in classifica.

Milan-Inter, le parole di Gattuso

Alla vigilia di Milan-InterGennaro Gattuso è intervenuto negli studi di Milan TV per parlare sì del derby di domani, ma anche di tanti altri argomenti. Si comincia dalla gara: “Sarà una partita difficile, Perisic e Candreva possono farti male e su Icardi non c’è molto da dire. L’Inter viene da due sconfitte, dobbiamo provare a vincerla. Veniamo da un periodo non esaltante, ma non è tutto da buttar via, anche contro l’Atalanta“.

Il tecnico rossoneri si aspetta un atteggiamento più determinato della squadra: “Dobbiamo mettere dentro le occasioni che creiamo. Serve anche continuità visto nei primi 25′ minuti iniziamo bene. Poi succede un episodio e caliamo a livello mentale. Dobbiamo migliorare questo dato e tenere duro per tutta la gara“.

Per il Milan può essere la gara della svolta: “Per noi è come giocare una finale di coppa del mondo. Nessuno dei calciatori si aspettava un momento così difficile. La partita di domani ci può cambiare la stagione, ne sono convinto“. Suso è stato protagonista negli ultimi derby: “Ha sbagliato mira ultimamente, ma per noi è fondamentale. Speriamo che domani riesce a migliorare anche i suoi numeri“.

Tanti, troppi i gol subiti dal Milan in questi ultimi mesi, anche da calci piazzati. Eppure all’inizio non era così: “E’ la prima volta che faccio marcatura a uomo da allenatore. Ma non l’ho voluto cambiare perché era un concetto che funzionava bene, dava più sicurezze. Abbiamo perso delle sicurezze ed è subentrata la paura. Dobbiamo migliorarlo. Oggi il problema più grande è l’aspetto mentale“. Nessun trattamento speciale per Mauro Icardi: “Non ci sarà nessuna marcatura a uomo, vogliamo lavorare di reparto“.

Gattuso non si aspettava così tante difficoltà in questa avventura: “Le difficoltà erano evidenti, ma credevo ci volesse meno tempo per mettere da parte il negativo. Io Potevo fare meglio, ma paghiamo ogni episodio. Creiamo tanto, però subiamo gli avversari“. In tredici anni di Milan ne ha giocati tanti di derby e chi meglio di lui può conoscere le sensazioni: “Non è una gara come le altre. Giocare bene non serve a niente, serve garra, voglia e senso di appartenenza. Tutti devono mettere qualcosa in più, giocare per i nostri tifosi, è una vittoria che dobbiamo centrare per loro“.

 

Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it