Berlusconi: “Milan, cessione inevitabile. Vederlo giocare così fa male”

Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi (©Getty Images)

MILAN NEWS – In queste settimane Silvio Berlusconi è tornato a comparire in moltissimi eventi mediatici, con interviste a tutto spiano per presentare il proprio programma elettorale in vista delle elezioni politiche 2018.

Impossibile non parlare anche di Milan, la sua squadra del cuore che fino ad aprile scorso era in mano della holding di famiglia Fininvest. Berlusconi è stato costretto a cedere, come ha ribadito più volte, per l’impossibilità di rendere il club competitivo a livello finanziario e di marketing come invece lo era un tempo. Oggi il Cavaliere ha ribadito il concetto in un’ennesima chiacchierata concessa a Radio Capital. 

L’ex presidente, in carica dal 1986 fino al 2017, ha parlato più da appassionato di calcio e dei colori rossoneri, ammettendo di non essere soddisfatto del Milan attuale: “Cedere il Milan è stata una scelta inevitabile, nel calcio dominato dai petroldollari era l’unica possibilità. Non torno indietro, ma resto sempre un tifoso accanito, il Milan è nel mio cuore. Certo, vederlo giocare così, con un modulo sbagliato e senza dominare in campo, mi fa venire il mal di stomaco“. Frecciatina anche a Gennaro Gattuso, suo vecchio pupillo al quale Berlusconi già in varie occasioni aveva inviato i suoi classici consigli tattici evidentemente ancora non messi in pratica.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it