Silvio Berlusconi
Silvio Berlusconi (©Getty Images)

NEWS MILANSilvio Berlusconi considera un attacco politico la vicenda inerente la presunta inchiesta della Procura di Milano sulla compravendita del club rossonero. Circostanza già smentita dal procuratore capo Francesco Greco.

Una relazione della Guardia di Finanza è poi finita sul tavolo dei pm milanesi. Qualcuno pensa che un fascicolo di inchiesta possa ancora essere aperto, però il quotidiano Il Giornale ha spiegato che in realtà l’affare Milan è considerato regolare. Si attendono conferme ulteriori, però in questo momento in casa rossonera e in Fininvest c’è tranquillità.

Silvio Berlusconi, intervistato dal Quotidiano Nazionale, ha così parlato della vicenda: “Mi limito ad osservare che da sempre nei momenti politici delicati nascono campagne denigratorie nei miei confronti. Questa notizia sulla vendita del Milan, una pura invenzione giornalistica senza alcun riscontro giudiziario, è però diversa dalle altre per una sola ragione: è talmente poco credibile che dimostra che anche la fantasia dei miei avversari è arrivata, come si usa dire, alla frutta”.

L’ex patron del Milan nega che esista un ‘caso’ attorno alla compravendita del club. Si tratterebbe di falsità diffuse dai suoi rivali politici. Inoltre aggiunge: “Io non ho alcun capitale all’estero e quindi non ho questo problema, ma se l’avessi sarei davvero fuori di mente a decidere di farli rientrare nell’ambito di un’operazione come la vendita del Milan, sulla quale sono stati puntati tutti i riflettori del mondo. Solo chi è davvero fuori di testa può immaginare una cosa così assurda”.

 

Matteo Bellan