Galliani: “Non parlo di Milan, ma Gattuso è un fratello”

Adriano Galliani
Adriano Galliani (©Getty Images)

MILAN NEWS – Non sarà stato certamente facile per Adriano Galliani lasciare il mondo del calcio dopo una trentina d’anni, un ambiente che lo ha riconosciuto per molto tempo come uno dei dirigenti più importanti e prestigiosi.

L’ex amministratore delegato del Milan ha lasciato il proprio storico incarico dopo 31 anni al timone, una scelta forzata dovuta al passaggio di proprietà e all’arrivo della società cinese al posto di Fininvest. Marco Fassone ha preso il suo posto come dirigente massimo del club rossonero, ma per Galliani non vi sono rimpianti, solo bei ricordi di un’epoca che lo ha visto protagonista assoluto nonostante le ultime annate deludenti e con qualche contestazione di troppo.

Ieri il dirigente brianzolo era presente alla presentazione del libro scritto da Franco Carraro, ex presidente FIGC, e Galliani è stato intercettato brevemente. Come riporta il Corriere dello Sport c’è poca voglia di parlare di Milan, evitando così di dare giudizi sulla nuova gestione: Ho promesso che per un anno non avrei parlato del club rossonero e dunque me ne starò zitto. Gattuso? E’ un amico fraterno, ma non dico nulla neanche sul suo lavoro”. Glissa Galliani che però non può non provare affetto per Rino Gattuso, uno dei suoi colpi di mercato migliori nella carriera milanista, oggi guida tecnica di un Milan lontanissimo parente di quello dei trofei e delle vittorie internazionali.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it