Milan vittorioso a Ferrara: “Venti minuti di sofferenza senza smarrirsi”

Fabio Borini Suso André Silva Ricardo Rodriguez
Fabio Borini esulta con i compagni dopo il gol (©Getty Images)

MILAN NEWS – Vincere a Ferrara non era semplice. Il Milan lo ha fatto con un 0-4 senza diritto di replica. Risultato forse troppo ampio, come spiegato umilmente da Gennaro Gattuso. Ma che dà l’ennesima prova sui progressi della squadra.

Eppure non sono mancati momenti di sofferenza per la squadra rossonera. In particolar modo dopo la prima rete di Patrick Cutrone. Per venti minuti la Spal ha messo in difficoltà la difesa del Milan. Soprattutto la catena di sinistra grazie alle scorribande di Manuel Lazzari. Poi però nella ripresa è venuta fuori la qualità superiore del Diavolo. Che ha dominato in lungo e in largo e messo in cassaforte i tre punti con altre tre reti.

La società, nella consueta rubrica ‘Rassegna stampa’ sul proprio sito ufficiale, ha sottolineato quanto non era poi scontata la vittoria: “La Spal, che aveva perso sul suo campo di misura con il Napoli e pareggiato con l’Inter, è la classica squadra che se non stai bene difficilmente batti”. E il Milan, ora come ora, è una squadra compatta: “Che il Milan stia bene lo confermano quei venti minuti del primo tempo in cui ha sofferto. È accaduto, Gattuso lo ha giustamente segnalato, ma il Milan in quei venti minuti non si è smarrito e non ha preso gol”.

“Le sfumature dentro le partite cambiano di continuo e bisogna essere bravi ad assecondarle, non a subirle. Alla prova dei fatti, il Milan lo ha fatto ieri sul campo della Spal e a questo punto deve continuare a crescere perché è in arrivo un periodo molto duro.

 

Redazione MilanLive.it