Filippo Galli
Filippo Galli (foto acmilan.com)

MILAN NEWS – Il ritorno di Gennaro Gattuso in rossonero è avvenuto la scorsa estate. Il responsabile del settore giovanile Filippo Galli ha imparato a conoscerlo nei mesi in cui Rino è stato alla guida della squadra Primavera.

Oggi, intervistato dai colleghi di SportMediaset, Galli ha parlato proprio del lavoro che Gattuso sta svolgendo in Prima Squadra da fine novembre. I risultati sin qui, soprattutto dal 27 dicembre giorno della vittoria nel derby di Coppa Italia contro l’Inter, sono stati sorprendenti e soprattutto positivi: “Gattuso ha portato le caratteristiche che aveva in campo anche dentro lo spogliatoio della prima squadra. Rino nel tempo ha studiato, è un professionista attento anche agli aspetti tattici del gioco e lo sta dimostrando. Il gruppo lo sta seguendo. Stanno arrivando i risultati, e anche puntare su un gruppo di titolari in Europa League ha premiato perché ora le energie si possono usare al 100% per il campionato”. 

Inevitabile una domanda sul gioiello della Primavera dello scorso anno, arrivato in prima squadra la scorsa estate e che in pochi mesi non solo è entrato nel cuore dei tifosi, ma è stato parecchio decisivo per il Milan. Parliamo di Patrick Cutrone: “Siamo contenti della crescita del ragazzo. Ha fatto tanti anni nel settore giovanile – continua Filippo Galli – e sta dimostrando di avere una voglia e una determinazione incredibile. E poi sta segnando, lui lavora per il gol ma anche per la squadra”.

In questi anni, nonostante la squadra non abbia lottato per grandi obiettivi, si è visto un grande lavoro da parte dell’intero settore giovanile del Milan, che soprattutto negli ultimi due anni ha portato parecchi giocatori ad esordire in Serie A: “Il segreto del settore giovanile rossonero che dà tanti ragazzi alla prima squadra? Non c’è nessuno segreto, c’è un grande lavoro che fa crescere i ragazzi e che li mette nella condizione di far vedere tutte le loro capacità senza paura, perché poi affrontare San Siro con la paura non va bene. In alcuni casi ci siamo riusciti, poi dipende anche dal valore dei ragazzi, ma il merito è anche di chi lavora nel settore giovanile e anche degli allenatori che di volta in volta hanno dato fiducia ai giovani. Chi sarà il prossimo ad esordire con la prima squadra? Gattuso spesso chiama Bellanova ad allenarsi con la squadra. Lui – conclude Galli – è un laterale destro di grande spinta che ha molti margini di miglioramento. Forse oggi è lui, però è inutile precorrere i tempi, dobbiamo avere pazienza”.

 

Giacomo Giuffrida – Redazione MilanLive.it