Riccardo Montolivo
Riccardo Montolivo (©Getty Images)

MILAN NEWS – Un mondo che va sottosopra quello di Riccardo Montolivo: l’ex capitano del Milan si ritrova ad essere elemento utile ed apprezzato nel momento più strano della sua carriera.

Il regista classe ’85 fino a quando è stato considerato un titolare con indosso la fascia da capitano rossonero non ha mai avuto un buon rapporto con i tifosi: fischiato, contestato, mai considerato degno di tale onore. Oggi invece Montolivo, senza più la fascia al braccio e ‘retrocesso’ ad alternativa in panchina, ha ritrovato fiducia nei propri mezzi e persino la stima della tifoseria di San Siro, che di recente è tornata ad accoglierlo tra cori ed applausi.

Una strana parabola ricordata dalla Gazzetta dello Sport e che merita una chance dal 1′ minuto stasera contro la Sampdoria: Montolivo ha vinto il ballottaggio con Manuel Locatelli per sostituire lo squalificato Kessié e il Milan si schiererà con un centrocampo di assoluti piedi buoni. Montolivo affiancherà Lucas Biglia, il favorito di Gattuso nel ruolo di metronomo, ma sarà interessante vedere due calciatori di qualità e di geometria dialogare in mezzo al campo. Un po’ come nel Real Madrid dove Modric e Kroos si dividono i compiti di regia. Montolivo non gioca titolare dallo scorso 30 dicembre e ha una voglia matta di riprendersi gli applausi e di mettere in difficoltà Gattuso nelle scelte di formazione.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it