Viviano respinge il rigore di Ricardo Rodriguez (©Getty Images)

MILAN NEWS – Gara insidiosa, combattuta e non priva di episodi da moviola tutti da verificare. Milan-Sampdoria non ha deluso le aspettativa da vero e proprio scontro diretto.

Se la cava tutto sommato l’arbitro del match Daniele Doveri, anche se non aiutato propriamente dal VAR; l’episodio più dubbio arriva al 37′ minuto: fallo di mano di Davide Calabria che interrompe un lancio verso Duvan Zapata nei pressi dell’area milanista. L’intervento è dubbio, ma neanche l’assistenza del monitor chiarisce se il colpo del difensore milanista sia arrivato dentro o fuori dall’area. Gli ultimi fermo immagine sembrano chiarire che il tocco sia avvenuto appena fuori. In tal caso il VAR non potrebbe dunque neanche intervenire, come da regolamento.

Netto e giusto il rigore assegnato al Milan ad inizio gara: mani evidente di Murru su cross di Calabria dalla destra. Giusto anche annullare, stavolta con l’aiuto evidente del VAR, il raddoppio di Leonardo Bonucci, che si trova in off-side al momento dell’assist di Hakan Calhanoglu. Non c’è rigore nella ripresa sul contatto tra il 10 turco e Bereszynski, così come Doveri fa bene ad ammonire un ‘furbo’ Giacomo Bonaventura, che simula in area doriana.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it