Marco Fassone
Marco Fassone (foto acmilan.com)

NEWS MILAN – Oggi presso la sede di Casa Milan si è svolta l’attesa riunione del Consiglio di Amministrazione, in cui si sono affrontati temi importanti.

Come si evince dal comunicato ufficiale del club rossonero, è stato approvato il bilancio semestrale luglio-dicembre 2017 con conti nel complesso migliorativi rispetto al 2016. Inoltre si è parlato di rifinanziamento del debito, dato che tra Milan (123 milioni) e controllante Rossoneri Sport Investment Lux (180) ci sono 303 milioni di euro più interessi da restituire a Elliott Management Corporation entro ottobre 2019.

News Milan, debito rifinanziato entro fine marzo?

La Repubblica scrive che Marco Fassone durante la riunione del CdA si è detto fiducioso di chiudere questa doppia operazione entro fine marzo. Si sta impegnando lui stesso in prima persona su questo fronte, insieme ai consulenti della banca d’affari americana Merrill Lynch. Completare il rifinanziamento entro la tempistica indicata sarebbe l’ideale anche per poter andare dall’UEFA a discutere del settlement agreement. A Nyon si aspettano che la società rossonera si presenti all’appuntamento con una situazione finanziaria chiara e solida.

Fassone durante l’incontro del CdA ha anche assicurato che gli ultimi 11 milioni dell’aumento di capitale da totali 60 milioni sono in arrivo nei prossimi giorni. Le garanzie bancarie sono state già consegnate. Luca Pagni, giornalista de La Repubblica, scrive che ci sarà un nuovo aumento di capitale da 5-6 milioni a maggio. Come da accordi presi con Elliott, il club non può trovarsi con patrimonio negativo. Visto che il Milan non ha abbastanza ricavi per sostenersi da solo, sono necessari versamenti da parte di Yonghong Li.

Tornando al rifinanziamento del club, Pagni spiega che tra le ipotesi al vaglio c’è anche quella di trovare tanti fondi interessati a coprire il debito con tante piccole quote da 10-20 milioni, attirati da rendimenti interessanti. Per la parte della Rossoneri Lux una soluzione potrebbe essere trovata con l’ingresso di un nuovo socio, visto che un fondo arabo, uno russo e uno americano si sarebbero interessati.

 

Redazione MilanLive.it