David Han Li Marco Fassone Massimiliano Mirabelli
David Han Li, Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli (©Getty Images)

MILAN NEWS – Possono respirare le casse del Milan, che in un periodo come questo, di piena incertezza dal punto di vista finanziario, esulta per un bilancio meno opprimente del passato.

Durante il CdA che ieri è andato in scena a Casa Milan in tarda mattinata sono state rese note le cifre del semestre luglio-dicembre 2017, con risultati assolutamente confortanti. Il deficit del club è ampiamente ridotto rispetto ad un anno fa: –22,3 milioni attuali contro i -39,3 di del secondo semestre 2016. A questo dato positivo fa da contraltare però l’aumento dell’indebitamento finanziario netto (da 141,2 milioni al 30 giugno 2017 a 165 milioni al 31 dicembre), per colpa anche della costosissima campagna acquisti estiva condotta da Mirabelli e Fassone.

Non è ancora arrivato il versamento degli 11 milioni di euro di aumento di capitale, denaro che comunque arriverà nei prossimi giorni attraverso le solite triangolazioni sull’asse Hong Kong-Lussemburgo-Milano. Per quanto riguarda il rifinanziamento del debito da 370-380 milioni interessi compresi toccherà all’istituto Merril Lynch reperire soggetti interessati a prestare circa 300 milioni al club rossonero. L’advisor si sta occupando anche del coinvolgimento di un finanziatore-investitore che rileverebbe parte delle azioni e contribuirebbe al rimborso del prestito al fondo statunitense, compresa la quota in carico a Yonghong Li.

Infine la Gazzetta dello Sport ricorda che oggi l’a.d. Marco Fassone incontrerà in maniera informale a Roma il commissario federale Roberto Fabbricini, il quale ha chiesto da giorni un chiarimento in merito alla situazione societaria del Milan, dopo le voci emerse sulla poca solidità finanziaria del proprietario Yonghong Li.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it