Vincenzo Montella
Vincenzo Montella (©Getty Images)

NEWS MILANVincenzo Montella martedì sera ha fatto l’impresa di eliminare con il Siviglia il Manchester United di José Mourinho dalla Champions League. Dopo lo 0-0 all’andata in Andalusia, ha rifilato un 2-1 all’Old Trafford al ritorno.

La squadra spagnola vola ai Quarti di Finale, una grande impresa. Esonerato dal Milan a fine novembre, l’allenatore campano ha presto trovato un’altra squadra. L’ha portata prima in finale di Coppa del Re, dove l’avversario sarà il Barcellona, e adesso ha superato anche il turno di Champions. Nel campionato, la Liga, le cose vanno meno bene dato che il quarto posto dista 11 punti.

Qualche critica in Spagna gli era arrivata, però dopo la vittoria di Manchester la situazione è migliorata. Ripreso da La Gazzetta dello Sport, il mister del Siviglia ha così parlato di come sta in Andalusia: «Se questa era la partita che poteva scrivere la storia sono orgoglioso di averne fatto parte. Abbiamo conquistato un obiettivo prestigioso in uno stadio speciale. E’ stata una notte magica. Mi vogliono bene e io ricambio. Si vive benissimo. Si lavorava poco al Milan? Secondo i giocatori che alleno adesso il lavoro è duro, figuriamoci…»

Montella ripensando al Milan non ha pensieri negativi: «Non ho rimpianti o rimorsi di nessun tipo. Ero un allenatore diverso da quello che cercavano loro. Parlare male del Milan? Falso, posso parlarne bene, non male…». Ora l’Aeroplanino cerca di volare il più possibile in alto, mentre in casa rossonera c’è un Gennaro Gattuso che sogna la rimonta a Londra contro l’Arsenal in Europa League.

 

Redazione MilanLive.it