Nikola Kalinic
Nikola Kalinic (©Getty Images)

MILAN NEWS – Se per il baby Patrick Cutrone questa sembra essere la stagione perfetta, non può dire lo stesso certamente uno svogliato e scontento Nikola Kalinic.

Colui che doveva essere il centravanti titolare e determinante del Milan sta vivendo l’ennesimo momento storto da quando è stato ingaggiato dai rossoneri. Ad esempio oggi in molti si aspettavano Kalinic titolare contro il Chievo Verona, vista la rotazione offensiva attuata ormai ciclicamente da mister Gennaro Gattuso. Invece il nome del centravanti croato non si legge neanche tra i convocati per via di una scelta tecnica a sorpresa.

Il fatto lo spiega oggi la Gazzetta dello Sport; ieri, nella rifinitura a Milanello, al momento della partitella finale, Gattuso ha assegnato a Cutrone la pettorina del titolare in attacco. Una decisione che Kalinic non ha interpretato bene e si è dunque allenato con minima intensità e svogliatamente. Il tecnico si è accorto di tale indisposizione, anche grazie all’utilizzo della tecnica Gps, scegliendo così di punirlo e di lasciarlo fuori dalla lista dei convocati anti-Chievo.

Un ennesimo tassello negativo per un Kalinic che sente molto il peso della maglia rossonera, anche perché si è detto grande tifoso del Milan sin da bambino. Gattuso lo ha difeso a più riprese, anche dopo l’errore clamoroso contro la Lazio in Coppa Italia, ma stavolta il croato ha fatto infuriare anche il suo allenatore. La speranza del Milan è che Kalinic si rigeneri a Miami, dove andrà con la sua Nazionale per alcuni test-match in vista dei Mondiali.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it