Stefano Okaka
Stefano Okaka e Chiwell (Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Fino a qualche anno fa era considerato uno degli attaccanti italiani di maggior talento e forza fisica, tanto da essere pure chiamato in Nazionale.

Oggi Stefano Okaka, centravanti in forza al Watford, vive però un momento molto negativo, complice il rapporto non più idilliaco con la società londinese per cui gioca da un paio di stagioni. Solo 12 presenze stagionali ed una rete ufficiale per il calciatore cresciuto nella Roma ed esploso nella Sampdoria. Okaka ha rilasciato in tal senso un’intervista a GianlucaDiMarzio.com per raccontare il suo particolare momento: “Qui al Watford quest’anno non sono mai stato infortunato ma sono sempre stato escluso per scelte tecniche. Sono state dette falsità nei miei confronti. Mi sono allenato anche da solo e non è stato bello affrontare queste situazioni. È stato un anno e mezzo particolare, vediamo cosa mi riserverà il futuro”.

L’attaccante classe ’89 ha svelato poi un retroscena riguardante il suo mancato passaggio dalla Samp al Milan qualche anno fa: “Ad agosto ero molto vicino a Siviglia ma sarei rimasto a Watford se le cose fossero andate in modo normale. Poi tuttavia col Siviglia non andò a buon fine perché non venne trovato l’accordo l’ultimo giorno di mercato. La stessa cosa è successa anche a gennaio col Galatasaray, sempre l’ultimo giorno. In passato lo ammetto, sono stato molto vicino al Milan ai tempi della Samp. In blucerchiato mi trovai benissimo ma negli ultimi mesi, anche a causa del mio contratto, ci sono state incomprensioni. In pratica non ho più giocato negli ultimi 3 o 4 mesi e anche il Milan credo abbia fatto altre valutazioni non vedendomi più in campo. Così dovetti andarmene e ricominciare dall’Anderlecht“.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it