Nikola Kalinic
Nikola Kalinic (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – Sono ormai circa sette mesi che Nikola Kalinic, centravanti del Milan, gioca in maglia rossonera, ma non è ancora riuscito a convincere i critici delle sue qualità.

Il croato non è mai entrato nel cuore dei tifosi rossoneri, nonostante fosse sempre difeso dallo staff tecnico. Ma l’episodio di domenica scorsa, con tanto di mancata convocazione per scelta tecnica da Milan-Chievo Verona, potrebbe aver segnato il resto dell’avventura rossonera di Kalinic. Il numero 7 infatti è ormai evidentemente ultimo nelle gerarchie dell’attacco di Gennaro Gattuso, che gli preferisce da tempo ormai i più giovani Patrick Cutrone e André Silva.

Ad inizio stagione, dopo i 25 milioni di euro sborsati dal d.s. Mirabelli per acquistarlo dalla Fiorentina, Kalinic sembrava dovesse essere il titolarissimo della squadra rossonera, con Cutrone e Silva destinati invece ad un ruolo da comprimari o da talenti di prospettiva. Ma le deludenti prove del croato e l’esplosione dei suoi due compagni di reparto hanno letteralmente stravolto le previsioni di inizio campionato. Come scrive oggi Calciomercato.it infatti è probabile che Kalinic, considerato ormai una terza scelta, possa lasciare il Milan a fine campionato. In particolare, con la qualificazione alla prossima Champions League, il Milan potrebbe avere le risorse per puntare su un centravanti di maggiore spessore e senso del gol, sacrificando l’ex viola sul mercato. Per ora le uniche sirene in tal senso arrivano dalla Cina, dove Kalinic è molto apprezzato, ma solo in estate se ne saprà di più sul suo destino.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it