Logo UEFA
Logo UEFA (UEFA.com)

MILAN NEWS – Mentre i dirigenti del Milan sono impegnati sul fronte del rifinanziamento del debito e dell’aumento di capitale, non va dimenticato l’appuntamento decisivo anche con l’UEFA.

Il quotidiano La Repubblica spiega che la convocazione a Nyon è prevista per il 19 e 20 aprile. Marco Fassone, David Han Li e il direttore finanziario Valentina Montanari andranno in Svizzera per sistemare alcune questioni importanti. In ballo c’è l’inserimento del Milan nel regime del settlement agreement, un regime che prevede il rientro del club nei parametri del Fair Play Finanziario nel giro di tre anni con annesse sanzioni da scontare: multe, limiti ai movimenti sul calciomercato e alla crescita del monte stipendi e vincoli sportivi per l’utilizzo dei giocatori nelle coppe europee.

Le tappe in tal senso dovrebbero essere le seguenti: il 19-20 aprile incontro a Nyon tra Milan e UEFA, poi entro fine mese la documentazione sarà esaminata dalla commissione di Nyon e nelle prime due settimane di maggio arriverà il pronunciamento ufficiale sul settlement agreement. Nel vertice con l’UEFA potrebbe partecipare anche qualche manager del fondo Elliott, mossa per rassicurare la massima istituzione del calcio europeo sulla situazione economico-finanziaria del club.

 

Redazione MilanLive.it