Patrick Cutrone André Silva
Patrick Cutrone e André Silva (©Getty Images)

NEWS MILAN – Sabato sera la squadra di Gennaro Gattuso va a Torino per sfidare la Juventus in un match molto difficile. Eppure i rossoneri dovranno cercare di uscire imbattuti dall’Allianz Stadium, perché fare anche un solo punto può essere determinante nella corsa Champions League.

Il Milan avrà l’obbligo di sfatare un tabù, dato che è sempre uscito sconfitto in trasferta da quando la squadra bianconera ha il nuovo stadio. Servirà un’impresa per fare un buon risultato sul campo dei campioni d’Italia in carica. In questo campionato la Juventus di fronte ai propri tifosi ha perso solo contro la Lazio ad ottobre, poi solamente vittorie tranne contro l’Inter (0-0 a dicembre). Espugnare l’Allianz Stadium richiede una partita perfetta.

Cutrone o André Silva per Juventus-Milan?

Gattuso in questi giorni dovrà decidere la formazione titolare da schierare per Juventus-Milan. C’è buona possibilità che si tratti della solita che abbiamo visto recentemente. Ovvero: Donnarumma-Calabria-Bonucci-Romagnoli-Rodriguez-Kessié-Biglia-Bonaventura-Suso-Cutrone-Calhanoglu. Da un po’ di tempo con Rino è stato questo lo schieramento base visto in campo.

Qualcosa potrebbe cambiare nella scelta del centravanti titolare. Patrick Cutrone finora è stato considerato titolare, meritatamente dato il suo rendimento. 15 gol totali realizzati nella sua prima stagione con la Prima Squadra del Milan per il 20enne attaccante di Como. Numeri e prestazioni importanti per lui, che ha saputo conquistare i tifosi. L’ex bomber della Primavera ha saputo calarsi bene nella realtà dei ‘grandi’ e si è meritato persino la chiamata della Nazionale maggiore italiana.

Cutrone favorito, dunque, per una maglia in Juventus-Milan. Occhio, però, allo scalpitante André Silva. Il talento portoghese viene da due reti consecutive e decisive segnate contro Genoa e Chievo Verona. E’ in fiducia e sicuramente Gattuso sta pensando anche a lui come possibile titolare a Torino. Un palcoscenico come quello dell’Allianz Stadium potrebbe essere l’ideale per dimostrare fiducia nell’ex Porto, più volte criticato, e caricarlo a dovere per dimostrare le sue qualità.

Nei prossimi giorni capiremo meglio quali potrebbero essere le scelte di Rino. Come abbiamo scritto in precedenza, ad oggi è Cutrone in vantaggio. Però, tutto può ancora succedere. Difficile, comunque, pensare a un rilancio di Nikola Kalinic dal primo minuto. Anche se il mister ha dichiarato di non avere rancore nei suoi confronti, il comportamento pre-Chievo del croato non è piaciuto. Un atteggiamento così negativo in allenamento da spingere Gattuso a escluderlo dalla lista dei convocati. Servirà del tempo prima che l’ex Fiorentina riconquisti la fiducia dell’allenatore. Dovrà lavorare meglio di sempre a Milanello e farsi trovare pronto quando verrà chiamato eventualmente in causa. Ha molto da dimostrare.

 

Matteo Bellan