Yonghong Li
Yonghong Li (foto acmilan.com)

NEWS MILANYonghong Li ancora in sella al club rossonero, nonostante alcune indiscrezioni anticipassero un pronto ‘commissariamento’ da parte di Elliott Management Corporation.

L’uomo d’affari cinese è chiamato a versare 37,4 milioni di euro nelle casse del Milan per sostenere le spese di gestione. La prima tranche da 10 milioni, che va versata entro il 4 aprile, è in arrivo. Il presidente rossonero ha trovato i soldi e intende garantire anche la restante parte dell’aumento di capitale. Niente nuovo prestito da Elliott, che si era detto disponibile a prestare il denaro necessario.

Il nuovo finanziamento da parte dell’hedge fund americano avrebbe aumentato l’esposizione debitoria. Verso il fondo di Paul Singer sia il Milan che la controllante Rossoneri Lux sono già esposti per 303 milioni complessivi. 123 a carico del club e 180 che gravando sulla società lussemburghese padrona delle azioni rossonere (date in pegno a Elliott). A questi soldi vanno aggiungi gli interessi, ovviamente. Il tutto va restituito entro ottobre 2018.

Marco Fassone e David Han Li in questi mesi si sono impegnati nel rifinanziamento del debito. Fitti i contatti con l’advisor Merrill Lynch, con tanto di incontri a Londra in queste settimane. Un’operazione non semplice, ma su cui la dirigenza punta con ottimismo. Ed è fiduciosa anche Teamway, la società quotata alla borsa di Hong Kong, che ha prestato a Yonghong Li parte delle risorse necessarie a sottoscrivere gli aumenti del capitale del Milan.

Come riportato da Calcioefinanza.it, in un comunicato sui risultati economici del 2017 il management di Teamway si è mostrato anch’esso ottimista sul rifinanziamento: «Gli amministratori – si legge nella nota – sono del parere che il rifinanziamento procederà come pianificato e che il credito (nei confronti di Yonghong Li, ndr) sarà interamente rimborsato a seguito dell’entrata in vigore del rifinanziamento. Di conseguenza nessun accantonamento per perdite durevoli di valore del credito (verso Yonghong Li, ndr) è stato effettuato nel bilancio d’esercizio consolidato».

Nello scorso 28 agosto Teamway (precedentemente denominata Jin Bao Bao Holdings Limited), attraverso la controllata Great Earn Interntional, ha prestato alla Rossoneri Sport Investment Co. Limited di Hong Kong 8,3 milioni di dollari USA, ottenendo come garanzia il 100% del capitale Rossoneri Advance Co. Limited, la società con sede nelle Isole Vergini Britanniche interamente posseduta da Yonghong Li e alla quale fa capo tutta la catena di controllo che porta al Milan.

La scadenza per restituire i soldi era fissata al 28 febbraio, con tanto di interessi del 14%. Questo debito è stato rinegoziato e ora ci sono due date per il possibile rimborso: la prima il 31 marzo 2018, la seconda il 30 aprile 2018. Nel frattempo il tasso di interesse è passato dal 14 al 24%. Teamway ha ottenuto anche la garanzia personale della moglie di Yonghong Li, la signora Huang Qingbo.

 

Redazione MilanLive.it