Nikola Kalinic
Nikola Kalinic (©Getty Images)

CALCIOMERCATO MILAN – La stagione calcistica è ancora in pieno svolgimento, ma i direttori sportivi già si muovono per la campagna acquisti-cessioni estiva.

In casa Milan c’è curiosità di vedere che tipo di mercato verrà fatto. Sicuramente nessuno si aspetta i faraonici investimenti dell’estate 2017. Però la squadra va rinforzata per consentire a Gennaro Gattuso di puntare alla qualificazione in Champions League. Ovviamente le operazioni in entrata dipenderanno anche dai paletti che l’UEFA metterà dopo la discussione sul settlement agreement e dai soldi derivanti dalle cessioni dei calciatori che non rientreranno nel progetto. Proprio dei possibili giocatori che possono partire da Milanello ci occupiamo ora.

Calciomercato Milan, le possibili cessioni estive

Marco Storari – Più che di una cessione, bisogna parlare di un ritiro da parte del 41enne portiere pisano. Non lo ha ancora annunciato, però tutte le indiscrezioni circolate in questi mesi viaggiano in quella direzione. In ogni caso, con l’arrivo di Pepe Reina e la permanenza di Gigio Donnarumma il suo addio è comunque certo, considerando pure il contratto che scade.

Gabriel Vasconcelos Ferreira – E’ in prestito all’Empoli, dove si è trasferito a gennaio e sta facendo bene. Improbabile un ritorno al Milan per restare. Più ipotizzabile una nuova cessione, probabilmente a titolo definitivo dato che il contratto del portiere brasiliano scade a giugno 2019.

Alessandro Plizzari – E’ in prestito in Serie B alla Ternana e potrebbe nuovamente essere prestato a un’altra squadra per maturare.

Ignazio Abate – Con l’esplosione di Davide Calabria è divenuto una riserva. E appena Andrea Conti sarà recuperato completamente (bisognerà aspettare ancora sei mesi purtroppo), il 31enne terzino campano diventerà una terza scelta. E’ molto legato ai colori rossoneri, con cui è cresciuto, però la voglia di giocare e un contratto in scadenza a giugno 2019 potrebbero spingerlo via da Milanello. Inoltre, il suo agente è Mino Raiola…

Luca Antonelli – La sua partenza è sicura, già per gennaio sembrava ci fosse la possibilità di un suo trasferimento altrove. Tutte le indiscrezioni di calciomercato Milan lo danno certo partente a fine stagione. Diversi club di Serie A sono interessati a lui.

Mateo Musacchio – Un investimento da circa 18 milioni di euro che non ha fruttato finora. L’argentino aveva ben impressionato nelle sue prime apparizioni, poi il rendimento è calato e lui è finito in panchina. Se arrivasse una buona offerta, la cessione non è esclusa. Anche se recenti voci danno l’ex Villarreal ancora intenzionato a giocarsi le sue carte in rossonero.

Cristian Zapata – Viene dato per possibile partente ogni anno e poi rimane. Potrebbe andare così anche nella prossima estate. Tuttavia, è impossibile dare per certa la sua permanenza dato che è una riserva e potrebbe aver voglia di andare a giocare altrove. E il suo contratto scade nel 2019.

Gustavo Gomez – Doveva già partire nell’estate 2017, ma la trattativa col Fenerbahce naufragò. Anche a gennaio ci sono stati negoziati intensi con il Boca Juniors, però senza giungere a un accordo. Il centrale paraguayano è completamente fuori dal progetto Milan e sarà ceduto. Possibile un ritorno in Argentina, dove ha già vestito la maglia del Lanus.

Jherson Vergara – Il 23enne colombiano è un altro che non rientra nei piani rossoneri e che sarà ceduto sicuramente.

Manuel Locatelli – Poco spazio per lui in questa stagione, possibile una stagione in prestito per consentirgli di giocare con continuità e rientrare a Milanello più pronto.

Riccardo Montolivo – L’ex capitano ha 33 anni e un contratto in scadenza a giugno 2019. Difficile pensare a un rinnovo. O resterà ancora un anno per poi andarsene a parametro zero oppure partirà subito.

José Mauri – La sua esperienza al Milan è stata completamente anonima in questi anni. Se vuole rilanciare la sua carriera e non perdere altro tempo, è necessario che trovi una squadra dove poter avere un minutaggio adeguato che gli consenta di crescere.

Andrea Bertolacci – E’ in prestito secco al Genoa e dovrebbe fare rientro momentaneo a Milanello. Difficile pensare che possa rimanere, più quotata una nuova cessione. In rossoblu si è un po’ ripreso dopo due anni difficili al Milan, potrebbe proprio essere il club ligure a cercare di acquistarlo definitivamente. Dopo aver speso 20 milioni nell’estate 2015, la società di via Aldo Rossi dovrà comunque vendere a un prezzo che non faccia mettere a bilancio una minusvalenza.

Hachim Mastour – Ci dispiace dirlo, perché sembrava veramente un talento promettente, però della sua esperienza al Milan ci si ricorderà solo di qualche video su Youtube. Il suo contratto scade a fine anno e non sarà rinnovato. Gli auguriamo di trovare una sistemazione adeguata alle sue esigenze.

Jesus Suso – E’ uno dei titolari, però la clausola rescissoria da 38-40 milioni potrebbe spingerlo via. Ovviamente molto dipenderà dalla volontà dello spagnolo.

Nikola Kalinic – E’ tornato al gol contro il Sassuolo dopo mesi di digiuno. La sua cessione appare certa, visto il rendimento finora scadente. La dirigenza spera comunque che il croato possa fare un buon finale di stagione e un positivo Mondiale per poter fissare un prezzo discreto, dopo aver investito 25 milioni per prenderlo dalla Fiorentina.

Carlos Bacca – Il Milan spera che il Villarreal decida di esercitare il diritto di riscatto da 15,5 milioni. Le indiscrezioni circolate finora danno il club spagnolo intenzionato a chiedere uno sconto. La trattativa è possibile, si vuole evitare di doversi riprendere il colombiano. Allo stesso tempo la società rossonera non può permettersi minusvalenze.

 

Redazione MilanLive.it