Zinedine Zidane
Zinedine Zidane (©Getty Images)

Grosse polemiche al termine di Real Madrid-Juventus di Champions League per il rigore concesso agli spagnoli e le dichiarazioni di alcune personalità dell’ambiente bianconero.

In casa Juventus hanno fatto chiaramente intendere di sentirsi derubati per il penalty concesso dall’arbitro nel recupero del match del Santiago Bernabeu. Andrea Agnelli, Gianluigi Buffon e Giorgio Chiellini hanno rilasciato dichiarazioni eloquenti. Dal Real Madrid ovviamente non sono state accettate certe affermazioni, visto che il calcio di rigore c’era.

Zinedine Zidane, tornato oggi sull’argomento, ha spiegato: “Sono furioso e mi vergogno quando sento la gente parlare di furto, questa è la cosa che mi irrita di più. Sono davvero deluso e provo rabbia per quello che viene detto. Non mi riferisco tanto al rigore in sé, su quello ognuno ha la propria opinione, la mia è che c’era. Ma soprattutto a quello che è accaduto dopo, come se la UEFA ci assegnasse la Champions League già a settembre. Questo deve finire e non è normale dare spazio a certa gente, perché la verità è che lavoriamo sodo per centrare questi obiettivi. C’è odio verso di noi perché quello che stiamo facendo dà fastidio a tanti, c’è gelosia. Buffon? Ha detto cose a caldo, noi abbiamo meritato la qualificazione”.

 

Redazione MilanLive.it