Gennaro Gattuso
Gennaro Gattuso (©Getty Images)

Gennaro Gattuso al termine di Torino-Milan si è presentato ai microfoni dei giornalisti per commentare prestazione e risultato finale della partita.

Il mister a Sky Sport esordisce con queste considerazioni: «Stanchi negli ultimi 20-25 minuti. Le partite bisogna chiuderle, è un problema che ci portiamo avanti da tempo. Quando siamo in difficoltà bisogna stare attenti. Sul gol ci sono stati due errori. Il Torino non ha rubato nulla, poteva anche vincere e pure noi potevamo farlo con Abate. Bisogna migliorare».

Il Milan fatica a segnare: «E’ vero che facciamo pochi gol, però con due punte e la difesa a tre abbiamo dato più campo agli avversari. Non è solo colpa dei giocatori, c’è pure demerito mio e del mio staff che non li mettiamo nelle condizioni per essere a tu per tu e segnare».

Nelle prossime giornate ci sono Benevento, Bologna ed Hellas Verona: «Pensiamo partita dopo partita. Sulla carta sono facili le prossime, però in Italia non ce ne sono di facili. C’è bagarre per l’Europa League, non dobbiamo sbagliare. Se non perdevamo con la Juventus, eravamo imbattuti da tempo. Se avessimo saputo soffrire e tenere il campo meglio, avremmo vinto qualche partita in più».

Gattuso prosegue la sua analisi: «A Genova abbiamo vinto al 94′ senza giocare meglio di oggi. A volte si giudica in base alle vittorie. Tranne con l’Inter, stiamo giocando meglio ora di quando vincevamo. Poi è vero che alcuni singoli stanno arrancando».

Rino conclude così l’intervento a Sky Sport: «Non dobbiamo pensare a dove partivamo, la squadra è viva. Qualche singolo ha stanchezza, però ci sta nel finale di stagione. Recuperiamo energie ora. In questi anni al Milan ne ho viste perdere tante di queste partite, accontentiamoci».

 

 

Matteo Bellan