Marco Fassone Massimiliano Mirabelli
Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli (©Getty Images)

MILAN NEWS – Un anno fa il Milan di Vincenzo Montella arrivava al sesto posto finale in classifica ottenendo la qualificazione ai playoff di Europa League.

Quest’anno la formazione rossonera, guidata da Gennaro Gattuso, è settima in classifica e rischia di accedere nuovamente alla fase preliminare della stessa competizione europea. La differenza rispetto al 2017 è tutta nei 230 milioni di euro spesi l’estate scorsa, come ricorda oggi il Corriere della Sera. Se il Milan di un anno fa era una compagine costruita con pochi investimenti e con molti titolari sul viale del tramonto, quello attuale dovrebbe in teoria essere formato da calciatori di primo livello, come i vari Bonucci, Biglia, Calhanoglu o Kessié. Ma il risultato è sempre lo stesso, anzi peggiore visto che al momento i rossoneri hanno pure perduto una posizione in classifica.

Una grande beffa quella stagionale per il Milan e per la sua dirigenza, che aveva vinto lo ‘scudetto del mercato’ un’estate fa grazie a quegli undici colpi in entrata che avevano fatto letteralmente sognare il popolo rossonero e riportato la gente allo stadio fin dai playoff di luglio. La partenza a stento, il calo di forma dei big, il recente periodo senza vittorie e tanti altri fattori hanno fatto perdere una grande chance al Milan di tornare nel calcio e nell’Europa che conta, come invece rischiano di fare i rivali storici dell’Inter. Un flop sul quale Fassone, Mirabelli e compagnia dovranno ragionare molto.

 

Keivan Karimi – Redazione MilanLive.it

MilanLive.it è stato selezionato dal nuovo servizio di Google News, se vuoi essere sempre aggiornato dalle nostre ultime notizie seguici qui: MilanLive.it